Al momento stai visualizzando Radiofrequenza per eliminare la secchezza vaginale

Radiofrequenza per eliminare la secchezza vaginale

La secchezza vaginale è causata principalmente da un deficit ormonale durante la menopausa. E’ una delle cosiddette sindromi genitourinarie ed è considerata dalle pazienti come la sindrome più sgradevole.

Come si affronta questa patologia così fastidioso e in molti casi anche doloroso?

Una delle proposte più recenti è quella di provare trattamenti di radiofrequenza, considerata una delle soluzioni più innovative sul mercato.

Quali sono i sintomi della secchezza vaginale?

Per le donne che soffrono di secchezza vaginale, il sintomo principale è il disagio, poiché i normali fluidi vaginali, che prevengono le infezioni e facilitano le relazioni, sono esauriti.

Ne deriva che, poiché la vagina non è in grado di lubrificarsi correttamente, i rapporti sessuali possono diventare dolorosi.

Inoltre, questa secchezza può facilitare alcune infezioni ripetute.

Casi in cui i trattamenti a radiofrequenza sono utilizzati in ginecologia

La radiofrequenza può essere utilizzata per trattare la secchezza vaginale, l’atrofia vaginale e la comparsa di punti dolenti nella vagina, che possono rendere fastidiosi i rapporti sessuali.

Questo tipo di trattamento è adatto anche per affrontare episiotomie dolorose, iperlassità vaginali e iperlassità dei genitali esterni.

Il trattamento a radiofrequenza Opera-V

Opera-V è un sistema di trattamento che utilizza la radiofrequenza per portare calore nei tessuti profondi.

Ciò consente una maggiore vascolarizzazione, rigenerando i piccoli vasi sanguigni che sono scomparsi nel tempo.

In questo processo, l’area riceve un nuovo apporto di nutrienti, un aumento dell’afflusso di sangue e ossigeno, il tutto stimolando la formazione di nuovo collagene.

Qual è il protocollo Opera-V?

Una sonda endocavitaria viene applicata all’interno della vagina della paziente per circa 15-20 minuti,

al fine di rigenerare la parete della mucosa vaginale ispessendola e migliorandone il tono.

Nel caso in cui la paziente presenti una piaga o una cicatrice dolorosa, la radiofrequenza viene applicata in modo specifico per migliorarla.

Il trattamento, grazie a specifici manipoli, si applica anche alle aree esterne, alle labbra e all’area intorno al clitoride. L’obiettivo è restituire vascolarizzazione ai tessuti favorendone la rigenerazione.

Questa procedura può migliorare sia il piacere sessuale della paziente che l’aspetto dei genitali,

infatti viene usata spesso anche per il ringiovanimento vaginale.

La procedura Opera-V è una procedura indolore, in cui durante il trattamento per stimolare la formazione di nuovo collagene, l’unica sensazione avvertita della paziente è quella di un piacevole calore..

Quando è opportuno il trattamento con Opera-V?

Va specificato che questo trattamento deve essere effettuato da un professionista specializzato in ginecologia o ostetricia, a seguito di un’anamnesi completa per valutare la migliore linea d’azione.

A seguito della valutazione del medico, la  paziente verrà informata sui dettagli del trattamento e su tutti i suoi benefici.

Le pazienti saranno inoltre informate sull’importanza di mantenere abitudini sane come idratarsi a sufficienza e assumere vitamina C, che contribuiscono alla regolare formazione e funzionamento del collagene.

In genere i risultati non tardano ad arrivare; recenti studi hanno dimostrato come molte donne hanno riferito di benefici già dopo la prima seduta e una riduzione del dolore e del fastidio già dopo le prime 3 sessioni.

Se sei interessata a conoscere il professionista più vicino a te che può effettuare trattamenti con Opera-V compila il form e saremo felici di mettervi in contatto.

Lascia un commento