Al momento stai visualizzando Adolescenti e la paura della visita ginecologica 

Adolescenti e la paura della visita ginecologica 

Fare una visita dal ginecologo, spesso, è la prima paura di una donna, specialmente se è un’adoloscente alla sua prima volta.

Nelle adolescenti è piuttosto comune avere timore della visita dal ginecologo, ma si può avere la fobia della visita ginecologica anche in età adulta,

magari perché in passato si è subito un trauma o vissuto un’esperienza negativa. 

La visita ginecologica

Cerchiamo di affrontare insieme questo timore, soffermandoci innanzitutto su cosa vuol dire fare una visita ginecologica. 

Generalmente si divide in tre step:

  • un colloquio informativo, durante il quale il dottore fa alcune domande personali come ad esempio, quand’è stata la data dell’ultimo ciclo, se si è attivi sessualmente, oppure se si percepisce dolore o fastidio in un qualsiasi momento della giornata;
  • avviene poi la visita con le mani o con l’utilizzo di uno speculum, si tratta di una metodologia poco invasiva che il medico specialista utilizza per capire se l’utero è in buona salute o se percepisce delle disfunzioni;
  • infine l’ecografia, che può essere interna o esterna. In questo caso uno strumento viene inserito in vagina per scattare delle foto dall’interno e valutare lo stato di salute di tutto l’apparato genitale. 

Tutte queste procedure, sono assolutamente sicure, ed innocue. 

Si può avvertire solo un leggero fastidio, che dura pochi attimi, per lo più dovuto proprio all’ansia o alla paura. 

La paura è una questione psicologica. 

Molte donne manifestano come paura di una visita ginecologica, il timore di farsi toccare, che possano provare dolore durante la visita ma, soprattutto, la paura di scoprire qualcosa di spiacevole.

Se ci si trova a dover affrontare un’adolescente spaventata per la sua prima visita è importante rassicurarla, e lasciare che venga accompagnata da un genitore o una sorella maggiore. 

Di solito il primo a confutare questa paura è proprio il ginecologo. Abituato a dover affrontare pazienti spaventate sarà infatti proprio lui a sapere come tranquillizzarle: il carattere disponibile, la presenza affidabile e un atteggiamento rispettoso e amichevole aiuteranno la paziente a rilassarsi. 

Ecco alcuni consigli pratici:

  • la partecipazione informativa, più vi informerete, anche con amiche e parenti, più la paura svanirà da sola;
  • se vi sentite più a vostro agio con un ginecologo donna non dovete far altro che cercare;
  • se siete delle donne che soffrono tale timore potete farvi accompagnare da una persona forte e di fiducia che possa sostenervi e rassicurarvi;
  • per superare la paura è consigliato prendere confidenza inizialmente con il ginecologo, farsi spiegare con calma quello che si andrà a fare per non essere colte di sorpresa e prendere le maggiori informazioni possibili;
  • è sicuramente di aiuto farsi consigliare un ginecologo specialista da una propria amica o da una persona di fiducia.

Ricordiamoci che il ginecologo è un medico che ha a cuore la nostra salute e il nostro benessere.

Bisogna fare in modo che le adolescenti superino questo scoglio della paura, perché spesso la prevenzione è l’unica arma disponibile per evitare complicazioni. 

Esistono specialisti e strutture che possono aiutare a comprendere un mondo che spesso intimorisce o mette a disagio, aiutando a capire quanto la visita ginecologica sia importante per la propria salute. 

Inoltre, superata la prima visita e cominciato ad avere un rapporto di fiducia con lo specialista la paura andrà via, e sarà molto più semplice prendersi cura di sé.

Se vuoi conoscere uno dei nostri specialisti compila il form e ti metteremo in contatto con uno dei professionisti che collaborano con noi.

Lascia un commento